Promadic travel: viaggiare consapevole

L’universo green e sostenibile dei viaggi e dei viaggiatori.

C’è chi ama le vacanze organizzate in ogni più piccolo dettaglio, chi apprezza i viaggi di gruppo e chi, invece, ricerca l’avventura, zaino in spalla e senza una precisa meta. Il modo in cui ognuno approccia il mondo dei viaggi è diverso, come diversa è la motivazione alla base di ogni partenza.

Se fino a ieri si partiva per staccare dalla solita routine e per esplorare nuove terre, poco coscienti di cosa avremmo trovato una volta arrivati, i giovani di oggi scelgono il Promadic Travel, da “progressive nomad”, ossia “nomade progressista”. Una figura che si sta definendo negli ultimi anni e che identifica chi scopre il mondo consapevole dell’impatto che questo può avere sul pianeta.

Una filosofia green e sostenibile, che punta a trasformare per sempre il mondo dei viaggi. Si viaggia, infatti, prediligendo un approccio meno impattante per l’ecosistema, ma più ricco di esperienze. L’obiettivo? Rispettare il pianeta e proteggerlo, per poterne godere anche in futuro.

Un modo di agire oggi, per preservare il domani.

mondo green

Un nuovo modo di viaggiare

Pandemia, guerre, cambiamenti climatici hanno posto le giovani generazioni di fronte a una realtà impossibile da ignorare, in cui il ruolo dell’essere umano gioca un ruolo primario. Nasce così la consapevolezza verso le problematiche che affliggono il nostro mondo e la volontà di invertire la rotta degli eventi.

Promadic Travel significa viaggiare all’insegna della consapevolezza, climatica prima di tutto. Via libera quindi a vacanze ecologiche dove, oltre al divertimento, si cerca di fare qualcosa in più, tutti insieme, per il clima.

Una nuova tendenza di viaggio orientata alla sostenibilità, che sta già trasformando un intero settore. Sono sempre di più, infatti, le strutture ricettive che modulano la loro offerta in un’ottica green e i tour operator che scelgono di arricchire i propri pacchetti turistici con esperienze nel pieno rispetto dell’ambiente e delle comunità locali.

promadic traveller

Identikit di un promadic traveller

E, dunque, chi è il promadic traveller? È un nomade che si muove per i quattro angoli del pianeta, riflettendo sull’impatto dei propri spostamenti sull’ambiente: si preoccupa dell’overtourism – ossia l’impatto negativo su una destinazione dovuto al sovraffollamento turistico –, predilige spostarsi a piedi o con i mezzi pubblici, evitando l’aereo, e quando arriva in un nuovo luogo, desidera valorizzare la comunità attraverso le sue scelte. Un esempio? Consuma cibo locale, acquista prodotti artigianali, si fa guidare da persone del posto alla scoperta di luoghi autentici e fuori dalle rotte turistiche.

Il viaggio, per lui, ha un valore che va oltre allo svago. È una fonte di arricchimento che permette di conoscere da vicino i luoghi che incontra, basando l’esperienza su semplicità, autenticità e comprensione del mondo.

Una nuova generazione di viaggiatori è destinata a cambiare le sorti del turismo. E tu? Vuoi far parte del cambiamento?

Ti interessa un viaggio come questo?
Contattaci!