Capodanno in Islanda con aurora boreale

Una settimana in Islanda fra fuochi d’artificio, natura imponente e aurora boreale

Un capodanno in Islanda è qualcosa di veramente unico. L’Islanda d’inverno è un paese magico, immerso nella luce dell’inverno boreale di giorno. e illuminato dall’aurora boreale di notte.
Nella mezzanotte del 31 dicembre, Reykjavik brilla di una festa di falò e fuochi d’artificio come non se ne vedono altre in giro! Se poi si lascia la città e ci si addentra nella natura ammantata di candida neve, l’aurora boreale provvederà a rischiarare i vostri passi.

Capodanno a Reykjavik

Arrivo a Reykjavik almeno un giorno prima della notte di capodanno, per i preparativi, per visitare la città e per immergersi nelle sue tradizioni invernali. Elfi, folletti e orchi popolano il folklore islandese nel periodo delle feste di fine anno, e non sarà difficile incontrarli (o almeno incontrare chi ci crede profondamente…).
Dopo il consueto cenone – che gli islandesi per tradizione consumano a casa propria – si esce per partecipare all’accensione di enormi falò disseminati sui prati cittadini. Si canterà e ballerà attorno ai falò, fino ad arrivare a poco prima di mezzanotte.
Converrà quindi spostarsi su un altura – quella del Perlan o, per i più spericolati, quella della Hallgrímskirkja – per assistere al più colossale spettacolo di fuochi d’artificio che potreste mai vedere al mondo. Immaginate ogni singolo abitante di Reykjavik (e sono circa 200’000) che darà fuoco alle polveri a mezzanotte in punto. Dobbiamo aggiungere che l’attività di accendere fuochi d’artificio è permessa e incoraggiata in Islanda. Gli islandesi sono fra i più esperti “piromani” al mondo, quindi il tutto avviene in piena sicurezza.

Passato il capodanno a Reykjavik – cosa fare?

La mattina del primo gennaio è tradizionalmente una mattina di tutto riposo, quindi prendetevela comoda. Nel pomeriggio, perchè non provare una facile escursione in sella ai simpaticissimi cavallini islandesi? Adatta a tutti, anche a chi non è mai salito in groppa ad un cavallo. Il modo migliore per addentrarsi nella natura fra campi di lava ammantati di neve. A seguire, un bagno ristoratore alla Blue Lagoon, ed infine una escursione a caccia dell’aurora boreale!
Il giorno seguente, un breve volo per Akureyri, capitale del nord dell’Islanda, e due notti al lago Myvatn, immersi nella natura incontaminata, ad osservare l’aurora boreale. Di giorno vi aspetterà una escursione in potenti mezzi 4×4 attrezzati il fuoristrada su neve fino a raggiungere la cascata di Dettifoss. Il paesaggio artico che incontrerete è di una bellezza sconvolgente.
Al termine, rientro a Reykjavik con un volo da Akureyri.

Se l’idea di questo capodanno alternativo vi piace, contattateci o compilate il modulo qui sotto.

Gli specialisti dell'Islanda

Ti interessa un viaggio come questo?
Contattaci!